Eventi e Convegni 2019

31/10/2019 – Convegno “I grani antichi incontrano il pesce azzurro”

Nel corso del Convegno che si è tenuto giorno 31 ottobre 2019 presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell’Università degli Studi di Palermo, è stato possibile approfondire in modo multidisciplinare l’attualissima questione della sostenibilità ambientale in relazione alla nostra capacità di scegliere il cibo sano da consumare.

Ad introdurre il Convegno sono stati Concetta Bruno, presidente dell’Associazione ComeUnaMarea Onlus ed il Professore Pietro Columba, professore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell’Università degli Studi di Palermo, che è anche intervenuto con il suo intervento dal titolo “Agricoltura e giustizia sociale” focalizzando l’attenzione della platea sui legami dell’evoluzione culturale dei comportamenti alimentari con i più generali comportamenti di consumo.

Il dottor Dario Cartabellotta, Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura Regione Sicilia, ha discusso l’aspetto relativo alla centralità della Sicilia in virtù della sua posizione geografica e della storia e della cultura alimentare che la rendono unica nel suo genere e, dunque, da valorizzare.

La Dott.ssa Claudia Corbari, in rappresentanza della nostra Associazione, durante il suo intervento “Cibo, ambiente e resilienza”, ha parlato della connessione che esiste tra il cibo che scegliamo di mangiare, le nostre emozioni, l’ambiente e quindi la cultura in cui viviamo, la nostra salute e qualità della vita. Ciò dando rilevanza alla resilienza quale capacità della persona a rispondere in modo positivo e adattivo ai cambiamenti che oggi viviamo anche in tema di alimentazione.

Il Dott. Giuseppe Carruba, in rappresentanza della Società Diaita per gli Stili di Vita, ha trattato la tematica delle malattie croniche e della loro stretta connessione con l’alimentazione affermando che diabete, tumori e malattie cardiovascolari e respiratorie sono strettamente connesse al consumo di cibo.

Infine la Dott.ssa Antonella Donato, in rappresentanza di Pescaturismo “I Mancuso”, ha permesso alla platea di toccare con mano l’esperienza di giovani imprenditori che hanno scelto di innovare un’attività familiare avviando processi lavorativi e produttivi che non perdono la tradizione, pur guardando al futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *