Eventi e Convegni 2019

05/ 12/ 2019 – Vittime, bulli, osservatori: chi sono i protagonisti?

Il 5 Dicembre 2019 alle ore 9:00 si è tenuto il convegno “Vittime, bulli, osservatori: chi sono i protagonisti?” presso la Sala Martorana del Palazzo Comitini a Palermo.

ComeUnaMarea Onlus e l’associazione Ghenos, in occasione della celebrazione “16 Giorni di Attivismo Contro la Violenza di Genere” hanno proposto il convegno che conclude un percorso che l’associazione Ghenos e ComeUnaMarea Onlus hanno posto in essere, nel corso del corrente anno, ponendo le basi per un lavoro che, come fondatori di CommunityofRespect, sarà proposto il prossimo anno.

Il convegno ha avuto come obiettivo quello di demonizzare il bullismo, educare al rispetto per l’altro e all’utilizzo consapevole dei social.

Il convegno si apre con due video realizzati da due classi del Finocchiaro Aprile sul tema trattato.

Modera Renata Pitino – Neuropsichiatra Infantile

  • Introduce Concetta Bruno, presidente ComeUnaMarea Onlus
  • Martina Campisi (pedagogista) ha illustrato il fenomeno del bullismo partendo dalla sua definizione, dalle caratteristiche affinchè si possa ritenere tale, del ruolo del pregiudizio all’interno della scuola ed esempi di attività che possono essere proposte all’interno del contesto scolastico per sensibilizzare e arginare il fenomeno coinvolgendo genitori ed esperti.
  • Giusi Parisi (docente e scrittrice) ha portato in Sala alcune delle sue esperienze che illustra nei suoi due libri: “Bullismo, una storia per capire” e “Io bullo”)
  • Gloria De Tullio (psicologa e psicoterapeuta) ha descritto le conseguenze psicologiche del bullismo e del ruolo dello spettatore, delle sensazioni provate dalla vittima emarginata e “non vista”
  • Claudia Corbari (psicologa, psicoterapeuta e presidente associazione Ghenos) ha trattato le differenze che ci sono tra bullismo maschile e quello femminile. Ha presentato dei questionari somministrati all’IISS Ernesto Ascione
  • Giuseppe Puleo (dirigente regionale Siulp Sicilia e associazione nazionale Polizia di Stato Palermo) si è soffermato sul cyberbullismo, sull’inesistenza della privacy tanto decantata, sul ruolo dei social nella nostra quotidianità e sui resti informatici.

Si conclude con un intervento da parte degli studenti che per l’occasione hanno preparato numerosi lavori grazie alla collaborazione attenta delle insegnanti.

Hanno infatti aderito all’iniziativa l’IISS Ernesto Ascione di Palermo, il Finocchiaro Aprile e l’Ugo Mursia di Carini.

Infine è stata presentata per la prima volta in Italia la Community Of Respect della quale l’associazione Ghenos è cofondatrice. La Community si configura come una rete di Enti motivati a contrastare la violenza cambiando il lessico culturale nella società partendo dalla parola chiave rispetto.

La community darà vita ad azioni focalizzate sul tema del rispetto inteso come punto di partenza, termine positivo, costruttivo, modo assertivo di ribaltare la parola violenza.

Guarda le foto del convegno cliccando qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *