Eventi e Convegni 2019

18 Ottobre 2019 Convegno Ambiente salute. Uno sguardo d’insieme.

Giorno 18 ottobre 2019 la nostra associazione ha avuto il piacere di prendere parte attiva in occasione del Convegno “Ambiente e salute. Uno sguardo d’insieme” tenutosi organizzato dall’Ordine degli Ingegneri e dall’Università eCampus di Palermo.

Nel corso del convegno è stato possibile approfondire le tematiche relative all’urgenza di approcciarsi all’ambiente con un atteggiamento di rispetto attraverso anche gli studi e le tecniche utili alla sua salvaguardia.

Il responsabile scientifico dei lavori è stato l’Ingegner Vincenzo Di Dio, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Palermo, il quale ha portato l’attenzione sull’importanza di cambiare gli atteggiamenti quotidiani al fine di avviare un cambiamento che possa essere efficace e duraturo nel tempo.

A moderare è stato l’Ingegner Salvatore Caldara, Direttore Controlli Ambiente ARPA Sicilia che ha contribuito a connettere gli interventi effettuati dai relatori attraverso la sua esperienza e competenza nel settore specifico.

Dopo l’introduzione effettuata dal Rettore dell’Università eCampus, Prof. Ing. Enzo Siviero il quale ha esordito esortando all’incisività relativa all’educazione ambientale, è intervenuto il dott. Roberto Favata che, con il suo intervento “Il ruolo dell’acqua funzionale dall’ambiente all’organismo, andata e ritorno.” ha permesso di riflette sul ruolo delle Istituzioni connettendo la salute con la purezza dell’acqua.

La dott.ssa in ingegneria per l’ambiente e il territorio, con il suo intervento “Potenzialità del telerilevamento per il monitoraggio dell’inquinamento dell’ambiente marino da microplastiche” ha contribuito attraverso la presentazione del suo lavoro di ricerca sull’impatto delle macroplastiche, microplastiche e nanoplastiche nell’ambiente marino.

Infine, la dott.ssa Claudia Corbari, presidente della nostra associazione, nonché psicologa e psicoterapeuta, ha esposto il suo intervento dal titolo “Salute e qualità della vita: l’importanza dei luoghi” tirando le file dei precedenti interventi ed introducendo le dimensioni: emotiva, relazionale, dell’appartenenza e della responsabilità nello sviluppo individuale e nella creazione di una sana relazione con l’ambiente e, in generale, con i luoghi che quotidianamente viviamo esortando ad una lettura dei bisogni individuali e sociali, così come al rispetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *